La Leggenda della Città scomparsa URIA, Nunzia e il Lago di Varano

Aggiornato il: 8 mar 2019


Santuario del Lago di Varano

Il Lago, Re Tauro e l'antica Uria.


Al Lago di Varano è legata una leggenda molto suggestiva. Si racconta che tanti anni fa, anziché le acque del lago, esisteva una città, “Uria”, governata da Re Tauro. Un popolo dai comportamenti violenti e scellerati che scatenarono l’ira di Dio. Dio infastidito dalla loro cattiveria riversò sulla città un diluvio che distrusse quasi tutto. Una sola persona si salvò: una ragazza dal nome “Nunzia”, una fanciulla dal cuore semplice che trascorreva le sue giornate all’insegna della preghiera, del lavoro e del suo innamorato.

Nunzia, rendendosi conto della catastrofe che si stava riversando sul suo paese e soprattutto vedendo il suo innamorato in pericolo, lanciò un gomitolo di lana tra le acque per salvare il suo promesso sposo, purtroppo il suo tentativo fu vano: non riuscì a salvarlo, ma quel gesto fermò il diluvio. Una sola abitazione si salvò: la casa di Nunzia. Si dice ancora che l’anima della ragazza continui ad aleggiare tra le acque del Lago di Varano e che in certe notti si sente il suo canto straziante che ancora canta all’Amore perduto. Così nasce la Chiesa dell’Annunziata del Crocifisso di Varano, meglio conosciuta come la Chiesa del Santissimo Crocifisso di Varano.


Non mancate di visitare un’altra perla del Lago di Varano: il Casale di San Nicola Imbuti: il paese fantasma del Gargano. Un luogo suggestivo che ai sognatori appare come un autentico miraggio apparso dal nulla, dai sogni. Autentica meraviglia abbandonata a se stessa. Fu un insediamento monastico che appartenne prima all’Abbazia di Kalena di Peschici, in seguito alla Santa Maria di Tremiti.


Idroscalo

Durante la prima e la seconda guerra mondiale fu sede di un idroscalo militare dedicato a Ivo Monti. Durante questo periodo fu costruita la Chiesa di Santa Barbara, situata di fronte alla frazione sulla cima di una collinetta, anch’essa in stato di abbandono.


lago di varano

Appuntamento

con la data di Uria e il Lago di Varano è il 23 aprile, a partire dalle ore 10.00 in concomitanza della festa annuale dedicata alla comunità religiosa del Santuario di Varano e dei paesi limitrofi di Ischitella, Cagnano e Carpino.

Prenotazione obbligatoria su questo sito oppure al 347.2221429

#weareinpuglia #inpuglia365 #garganoindigitalfrac #oneeventi




115 visualizzazioni